Campofontana e Cima Lobbia con le ciaspole

  • by

In queste settimane di isolamento, ancor di più se di lavoro fai la Guida, uno dei modi per resistere è leggere, studiare, scrivere e condividere.

Lo faccio perchè la divulgazione deve continuare, perchè questi momenti vanno presi come insegnamento e non sprecati.

Non potendo andare in montagna a godersi la neve primaverile ecco qui un modo per gustare l’esperienza.

Siamo a Campofontana (Comune di Selva di Progno), nella Lessinia orientale, tra la Val d’Illasi e la Val di Chiampo.

Campofontana si trova a 1224 metri di quota in una posizione ideale, un balcone sulla pedemontana e la pianura.

La domenica diviene meta di tante persone che raggiungono le loro case nelle varie contrade, che salgono per godersi qualche ora di relax e che partono per escursioni giornaliere. 

Con questo articolo ti voglio portare fin su a Cima Lobbia, a 1699 metri di quota.

Il percorso avviene interamente sulla neve fresca. Se la prima parte del sentiero è percorribile anche con gli scarponi poichè battuta dai tanti passi, più ci si alza e ci si allontana dal parcheggio, più serve l’uso delle ciaspole.

In alcuni tratti la neve accumulata raggiunge il mezzo metro. Le temperature di marzo ed il sole che qui batte tutto il giorno rendono la neve molle, si sprofonda parecchio ma il bello delle ciaspole è proprio questo.

Dove possibile e lontano da pericoli oggettivi si possono fare piccole deviazioni per godersi il manto nevoso che rende il paesaggio inedito.

La salita a Cima Lobbia si fa sentire ma lo spettacolo che ci circonda è davvero unico.

Da lì sopra si spazia la vista su il basso Lago di Garda, il Baldo, la Lessinia, la Catena delle Tre Croci, le Dolomiti Bellunesi e Friulane, i Colli Euganei e la pianura. 

Dopo il pranzo al sacco si scende alle Malghe Lobbia e si rientra a Campofontana passando dalla bella contrada Pagani.

Un bel itinerario ad anello di circa 10 km con un dislivello non troppo impegnativo, certo con le ciaspole ai piedi lo è di più.

Un bombardino e una birra rigenerante per concludere una splendida giornata di neve e sole ci starebbero, ora però non è il momento della convivialità.

Torneranno queste occasioni, eccome se torneranno, saranno più belle ed emozionanti di prima!

Non ci resta che gustarci le immagini di questa splendida giornata, a presto!

Fotografie © Tina Viti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *