Le 52 Gallerie del Pasubio, tra Storia e Natura

Se si deve cercare una parola che sintetizzi bene il percorrere la “Strada delle 52 Gallerie” direi che questa è: emozionante.

Ad ogni passo sembra di essere catapultati nella Storia, di poter sentire l’energia, la sofferenza, le emozioni di chi questa strada più di un secolo fa la costruì in soli sei mesi, scavando gallerie nella roccia con passaggi tra ardite guglie e scoscese forre.

Il cammino in gruppo rende queste emozioni ancora più intense.

Nonostante la strada si inerpichi con pendenze che arrivino anche al 22% la fatica sembra non sentirsi spinti dalla volontà di raggiungere la galleria seguente in un susseguirsi di trepidazioni che ti portano a camminare senza sosta.

Il Pasubio, avvolto da una cortina di nebbia, sembra voler rendere il percorso ancora più affascinante non permettendo di vedere la fine delle ripide forre che si aprono tra una galleria e l’altra.

Dopo 30 gallerie la magia: si arriva a una quota che fa intravedere degli sprazzi di sole sino a che non ci si trova al di sopra di un mare di nuvole con la nebbia che risale ed avvolge le aspre pendici della montagna: si rimane incantati dal panorama che si apre di fronte ai propri occhi.

Il Carega sembra a portata di mano e guardando oltre si vede nitida la sagoma del Monte Baldo; non sembra neppure vero tanto appare vicino.

Tra molte foto, chiacchiere e alcuni momenti di contemplazione dell’ambiente e del panorama il cammino prosegue sino a raggiungere la 52° galleria, l’ultima e quasi spiace che il percorso sia già terminato nonostante gli oltre 800 m di dislivello e i 6300 m quasi tutti in salita.  

Dopo il pranzo non poteva mancare la salita all‘Arco Romano eretto sopra il cimitero della Brigata Liguria in un luogo in cui i segni della battaglia sono ben evidenti sul terreno dilaniato dai colpi di mortaio: un monito per non dimenticare!

Altrettanto affascinante il ritorno per la lunga strada degli Scarubbi quando ormai il sole sta tramontando con la nebbia che avvolge i boschi ricoperti di colori autunnali.

Una giornata stupenda perchè passata in un luogo unico ed in compagnia di persone speciali.

Grazie di cuore a tutti i partecipanti che hanno voluto condividere con noi queste emozioni.

Testo © Alessandro Zorzi

Immagini © Ivan Gallini

2 commenti su “Le 52 Gallerie del Pasubio, tra Storia e Natura”

  1. Grazie a te Alessandro , a Lorenza che con la vs esperienza ci trasmettete passione e amore per la natura rallegrandoci anche nelle salite più faticose ed Ivan che con le sue foto ci rende possibile ricordare i paesaggi ed i momenti più belli !! A presto Elda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *