Tramonto e cena sul Monte Baldo al Rifugio Chierego

  • by

Sabato scorso l’escursione sulle pendici meridionali del Monte Baldo sino a raggiungere il Rifugio Chierego è stata magnifica!

Partiti dal parcheggio di Malga Due Pozze a quota 1282m s.l.m. abbiamo prima attraversato la bellissima faggeta che copre il versante occidentale del Monte Baldo sino ai 1500m per poi inoltrarci nella splendida Valle di Naole.

A farci compagnia, sin dai primi passi, dei tuoni e la pioggia che a distanza si vedeva cadere sulle cime del Baldo e formare rivoletti d’acqua lungo il sentiero.

Ci saremmo potuti scoraggiare, ma questi temporali estivi spesso si sfogano in poche ore per poi lasciare spazio a condizioni meteorologiche migliori.

Camminando con calma per godere dei panorami e per non finire dentro al temporale che ci girava attorno, siamo andati a visitare la splendida valle di Naole uno scrigno di natura e storia.

La valle è costituita da una serie di doline carsiche, ricca di flora e fauna tipiche dei pascoli alpini (entrare in questa valle senza vedere una marmotta in questo periodo è praticamente impossibile). La arricchiscono la presenza di malghe e del Forte di Naole terminato di costruire nel 1913 dagli italiani con postazioni che danno soprattutto sulla Valle dell’Adige.

Usciti attraverso la bocchetta di Naole abbiamo risalito la cresta del Baldo sino a
raggiungere il Rifugio Alpino Chierego (1911m s.l.m) da dove si gode di una emozionante vista sul Lago di Garda, sulle colline moreniche del basso lago e sulla valle di Ferrara di Monte Baldo.

Accolti come a casa dai gestori del rifugio abbiamo poi ripreso, con calma dopo cena, la strada che riporta alle auto.

Una bellissima serata passata in splendida compagnia.

Alla prossima escursione assieme!

Testo © Alessandro Zorzi

Immagini  © Ivan Gallini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *